Privacy Policy Primavera: in arrivo le allergie! | Notizie

Rinite allergica e patologie associate

Spesso chi ne è affetto (in maggioranza le donne) non considera questo disturbo una patologia, quindi non affronta la cosa con i trattamenti corretti.
Un paziente su tre chiede il parere di un medico solo quando i sintomi sono ormai divenuti ingestibili e molto invalidanti.

I medici che si occupano di rinite allergica sono il medico generico, l'allergologo, lo pneumologo e l'otorinolaringoiatra. A causa di questo disturbo possono verificarsi otiti, poliposi nasale, rinosinusiti, disturbi del sonno e la sindrome rinobronchiale. Inoltre, la rinite è un fattore certo di rischio per l'asma.

Diagnosticare e curare correttamente la rinite allergica significa prevenire e curare le altre patologie ad essa legate. Le nuove linee guida ARIA 2013 in corso di definizione, basate sul sistema GRADE (Grading of Recommendations Assessment, Development and Evaluation), confermano la validità del trattamento della rinite allergica per via topica intra-nasale.

Quali sono i sintomi della rinite allergica?

La rinite allergica impatta su occhi, naso, comportando una notevole difficoltà anche nella qualità di vita, soprattutto per quanto riguardano le attività all'aperto.
La dinamica delle reazioni allergiche fa sì che chi è geneticamente predisposto alla rinite produca determinati anticorpi, che al contatto con le proteine rilasciate dai pollini innescano una reazione immunitaria causa della comparsa dei sintomi. Non è una regola che riguarda tutti, pertanto è sempre consigliabile fare degli accertamenti per accertare la presenza della patologia.