Privacy Policy Notizie flash | Notizie | Table

La facilità con cui ci si distrae è sempre stata associata a qualcosa di non proprio positivo. Se mentre stiamo svolgendo qualcosa, siamo distratti da altro, possiamo incorrere in problemi e danni. Ma un nuovo studio, pubblicato dalla Northwestern University, mostra invece che l'incapacità di filtrare le informazioni sensoriali è correlata ad una maggiore creatività e genialità! "Se incanalata nella giusta direzione, questa sensibilità può rendere la vita più ricca e significativa", ha detto Darya Zabelina, autrice protagonista dello studio. Molti grandi artisti creativi della storia avevano problemi di concentrazione, questa coincidenza potrebbe essere la spiegazione di genio e distrazione, oggetto di studio della ricerca. Nello studio, circa 100 partecipanti hanno ascoltato suoni e clic. I ricercatori hanno valutato la loro risposta neurologica 50 millisecondi dopo il rumore per determinare la quantità di informazioni in fase di elaborazione. I ricercatori hanno confrontato i risultati di questo test con livelli di creatività risultati da un questionario. Lo studio ha scoperto che le persone più ricettive dei suoni, avevano livelli più elevati di capacità creativa.

broccolisaluteIl broccolo disintossica l’organismo

Lo afferma uno studio della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora e pubblicato su Cancer Prevention Research. Nei broccoli si trovano sulforafano, un composto vegetale che è stato già dimostrato avere proprietà preventive dei tumore negli animali.

La funzione del broccolo è quella di facilitare l'espulsione dall’organismo di alcune sostanze inquinanti nell’aria. Sono state prese a campione ed analizzate 300 persone di una comunità rurale della Cina vicino Shanghai, precisamente nella provincia di Jiangsu, che bevendo mezza tazza di una bevanda a base di germogli di broccoli -tutti giorni - avrebbe espulso con maggiore facilità, pari al 23%, sostanze inquinanti come benzene e acroleina.

walkingbici"Walking Bicycle" per chi ama la bici, in Giappone quella che cammina!

In Giappone con la bici si può anche camminare, è comunque un modo efficace per migliorare il nostro benessere psicofisico!

Si chiama Walking Bicycle e ricorda un monopattino con tre ruote e un vero manubrio. Come funziona? Con dei pedal, simili a quelli degli attrezzi step delle palestre, che si spostano dall’alto verso il basso, e viceversa, quasi come se si camminasse.

L'idea è stata sviluppata in Giappone da alcuni designer che hanno creato questo nuovo mezzo di trasporto che combina le due cose.

Lungo poco più di un metro e dal peso di 36 chilogrammi si presenta in 4 colori trendy e sarà messo sul mercato a partire dal prossimo ottobre e funziona grazie ai movimenti delle gambe.
Ma il il prototipo pensato da Shuwa Tei – architetto e designer conosciuto per molti lavori importanti come per esempio il Claska Hotel di Tokyo e lo United Cinemas Toyosu – e Kenya Hara art director di Muji è in grado di muoversi anche da solo grazie ad una batteria elettrica che, con una sola carica, consente di percorrere 20 chilometri.

muscoli-geniDimagrire, attività fisica e...fisico scolpito!

Essere in forma, dimagrire e stare bene dipende da diversi fattori, alimentazione, stile di vita, metabolismo, l’esercizio fisico...

ricette-veganeTanti fan per la cucina vegana!

Aumenta il numero dei convinti vegetariani e vegani. A confermarlo un rapporto Eurispes 2014 secondo il quale, il 6,5% degli intervistati si è dichiarato vegetariano (erano il 4,9%), lo 0,6% vegano (contro l’1,1%). Insieme alla crescita dei fan della cucina vegana cresce anche quella dell'offerta.