Share |

mal-di-stomacoIl mal di stomaco vi affligge? Ecco cosa fare e cosa mangiare!

Se avete mal di stomaco potrebbe essere utile sapere cosa mangiare e come comportarvi per ridurre al minimo i fastidi.

Mal di stomaco: ecco cosa mangiare e cosa fare per affrontare al meglio questi momenti di "sofferenza".

Quante volte vi sarà capitato di dovervi fermare nelle vostre attività proprio a causa di un dannosissimo mal di stomaco? Troppe? Beh, allora è il caso di entrare nel dettaglio e di capire meglio cosa fare quando siamo in balia di questo malessere.

Sicuramente una delle prime misure di prevenzione del mal di stomaco è una buona digestione

Cosa mangiare quando il mal di stomaco vi assilla?

Lo yogurt contiene batteri "buoni" di cui lo stomaco ha bisogno per restare sano. Potete provare a mangiarne un vasetto di quello naturale, bianco.

Lo zenzero è una pianta nota che aiuta la digestione. Ne potete assumere in pillole, come infuso. Sì a banane e riso quando avete mal di stomaco.

Prima di capire meglio quali sono le possibili cause alla base di un mal di stomaco, vediamo di concentrarci sulla migliore alimentazione per prevenire altri episodi di malessere. 

Cosa mangiare per prevenire il mal di stomaco?

- Evitare cibi grassi o grassi
- Evitate cibi piccanti e agrumi
Bere molta acqua ogni giorno
- Fare piccoli pasti distribuiti in più momenti durante la giornata
- Limitare i cibi che producono gas 
- Assicurarsi che i pasti siano ben equilibrati e ricchi di fibre. Mangiare molta frutta e verdura.

Le ricette a base di verdure... 

Ed ecco qualche buon consiglio per prevenire il mal di stomaco dopo i pasti:

Dopo aver mangiato, rimanere in posizione verticale per almeno 30 minuti
Evitate di coricarvi subito dopo aver mangiato
Smettere di fumare è sicuramente consigliabile per stare meglio  


Quanto è intenso il mal di stomaco?
Un primo passo è quello di considerare ed interrogarsi sul proprio malessere fisico. Spesso infatti il dolore si manifesta in concomitanza di episodi di aria nello stomaco, gonfiore o diarrea, spesso a causa di un pasto troppo abbondante. Sta a voi monitorarvi, ovvero cercare di misurare quanto intenso è il dolore di stomaco: se avete fastidi (come quelli appena citati) o se si tratta di veri e propri crampi alla pancia... Le intossicazione alimentari sono molto più frequenti di quanto si pensi e queste potrebbero essere alla base di un mal di stomaco ricorrente. 

Cercate poi altri sintomi: avete febbre, dolori in altre zone del corpo? Non dimentichiamo che ad un forte dolore di stomaco potrebbero essere legati altri disturbi più gravi come la pancreatite o l'appendicite che naturalmente richiedono di recarsi in ospedale per essere sottoposti a controlli mirati e specifici. 

Se il vostro dolore dipende da un disturbo di natura digestiva, come è venuto così se ne andrà. Anche la stitichezza, o stipsi che si voglia, è motivo e causa di dolori allo stomaco. Pertanto sarà opportuno indagare nell'eventuale presenza di qualche episodio di quel tipo nei giorni precedenti i forti dolori di stomaco. 

Altre cause possibili di un dolore intenso di stomaco possono essere legate alla presenza di calcoli renali. Solitamente in questo caso il dolore si concentra attorno alla zona lombare da dove si irradia all'epigastrio, all'ombellico, all'inguine, fino a natiche, coscia ed eventualmente lungo il nervo sciatico. 

Assumete farmaci?
Un'altra cosa da considerare se avete spesso mal di stomaco, è quella dell'assunzione di farmaci che possono causare effetti gastrointestinali indesiderati.

Ecco i sintomi e le cause più comuni del mal di stomaco

Diarrea, costipazione, flatulenza, sindrome del colon irritabileulcere peptiche, crampi mestruali, allergie alimentari, intossicazioni e infezioni alimentari. Se sapete cosa vi "affligge", naturalmente dopo gli opportuni controlli medici che farete per accertarvi delle cause di ricorrenti mal di stomaco, sarà molto più semplice risolvere alla radice il problema del mal di stomaco con i farmaci giusti che vi saranno stati prescritti dal vostro medico. 

Anche lo stress incide sul mal di stomaco, molto più spesso di quanto pensiate! Restare rilassati e sgomberare la mente da altri pensieri può essere un metodo terapeutico molto efficace. Vi sono dei rimedi naturali per alleviare l'ansia e giovare il malessere dello stomaco come le tisane, la camomilla, alcuni infusi. Anche per l'assunzione di questi ritrovati è consigliabile il parere di un esperto, di un omeopata. 

Di possibili problemi di stomaco ve ne sono diversi, più o meno gravi, e che comprendono anche dei sintomi, dalla sensazione (o stato effettivo) di gonfiore, ai temuti bruciori di stomaco che tanto affliggono chi ne soffre.