carotaEcco perché mangiare tante carote

Tintarella perfetta e fegato rigenerato, due dei motivi per i quali mangiare le carote. Ed ecco le proprietà di un ortaggio da non trascurare. 

Che la carota sia un alimento d’élite per l’abbronzatura non è di certo una novità: basta andare in una profumeria o in qualsiasi supermercato per trovare, tra gli scaffali, innumerevoli creme abbronzanti all’estratto di carota.

Insieme ad altre verdure (ad esempio i peperoni, i pomodori e gli spinaci), le carote – ricchissime di vitamina A, B, PP, D ed E (oltre a tanti altri principi utili) - facilitano un’abbronzatura sana ed uniforme nel tempo, contribuendo allo stesso tempo a difendere la pelle dagli agenti atmosferici nocivi e, soprattutto, dal sole.

Questo buonissimo ortaggio, dal colore estivo, si rivela essere anche un ottimo alimento di prevenzione contro l’invecchiamento della pelle e l’insorgenza di eventuali rughe (decisiva la sua azione antiossidante). Queste note proprietà delle carote, relative a pelle e tintarella, hanno finito con il mettere in ombra il fatto che la carota è anche uno degli alimenti più efficaci per riequilibrare la funzionalità del fegato e della cistifellea, con tutte le conseguenti ricadute positive su colesterolo, trigliceridi alti, digestione difficile e stitichezza.

L’azione disintossicante è dovuta sempre ad una sinergia: stavolta quella tra le alte dosi di provitamina A e quelle del gruppo B, nonché di un antiossidante particolarmente attivo sulle funzioni biliari: il glutatione. La carota è meglio di un farmaco, dunque: non solo elisir di bellezza, ma anche di lunga vita. Il suo apporto calorico, infine, è bassissimo: circa 35 calorie ogni 100 gr. Qui di seguito, nel dettaglio, una tabella con la composizione e il valore energetico relativo a circa 100 grammi di prodotto:

COMPOSIZIONE E VALORE ENERGETICO

Parte edibile 95%
Acqua 91.6g
Proteine 1.1g
Lipidi 0g
Glucidi disponibili 7.6g
Fibra alimentare 3.1g
Energia 33kcalSodio 95mg
Potassio 220mg
Ferro 0.7mg
Calcio 44mg
Fosforo 37mg
Niacina 0.7mg
Vitamina C 4mg 

Oltre ad essere consumata allo stato naturale (bollita o cruda nella più classica versione ad insalata), la carota può inoltre essere utilizzata anche per preparare succhi, vellutate, minestre, zuppe, dolci e sformati. Infine, ad una temperatura di 0 °C ed un'umidità relativa del 90-95%, le carote si possono conservare anche per diversi mesi, mantenendo praticamente inalterate tutte le proprie caratteristiche organolettiche.

Share |